Ursino Ds Crotone:

Ursino Ds Crotone: "Non credo alla storia compensazione, gli arbitri…"

Prospero Rigali
Mag 18, 2018

Ora, per strappare la saceonda salvezza consecutiva in A, i ragazzi di Walter Zenga dovranno fare punti in casa del Napoli, squadra che non ha bisogno di presentazioni nonché vogliosa di vincere davanti al pubblico del San Paolo. "Quest'anno avremmo meritato più della nostra attuale classifica".

Salgono così a 14 le reti segnate dagli azzurri su sviluppo di corner, almeno tre più che qualsiasi altra formazione di questa Serie A; il Crotone è invece quella che ne ha subite di più in questo modo (13, alla pari dell'Udinese). Una situazione in parte dovuta anche alle motivazioni meno forti del Napoli, che punta sì al record di punti ma senza la stessa urgenza del Crotone. Noi dobbiamo salvarci, attendiamo l'ultima match con ansia. "Ma ancora non mi spiego che è successo contro il Cagliari".

ZENGA - "Il suo futuro?" Sarà una domenica che in qualche modo ricorderemo tutti. Per me sarà una giornata doppiamente ricca di emozioni, perché il mio passato e il mio presente si scontreranno, e mi auguro che il secondo abbia la meglio. S'e dimostrato un grande allenatore. Napoli? E' una partita di calcio, noi ci giocheremo la vita, ma il Napoli farà la propria partita. La promessa in caso di salvezza?

"La partita che ci ha tagliato le gambe non è stata quella con la Spal, ma quella prima perchè il calcio è fatto di psicologia e perdere al 93esimo col Benevento ci ha fatto entrare in campo nervosi con la Spal".