Nuova aggressione al Civico di Palermo

Nuova aggressione al Civico di Palermo

Prospera Giambalvo
Mag 18, 2018

I sanitari del 118 li hanno trasportati all'ospedale Civico di Palermo Uno dei due ha la prognosi riservata visto che la scarica elettrica lo ha investito in pieno. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, a scatenare la rabbia dell'uomo sarebbe stato il rifiuto dell'operatore di farlo entrare in reparto fuori dall'orario delle visite. I poliziotti intervenuti in ospedale hanno ascoltato il racconto della vittima e di alcuni testimoni. Sono state inoltre acquisite le immagini delle telecamere di video-sorveglianza. È il nono episodio di violenza in due mesi e mezzo. L'escalation di violenza è stata al centro di un incontro avvenuto in Prefettura dove sono state discusse le contromisure da adottare per reprimere il fenomeno. L'aggressore teneva anche per mano un bimbo. "È fondamentale che l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, attui le misure da lui annunciate per garantire la sicurezza negli ospedali e nei presidi sanitari locali".

I sindacati insorgono: "L'ennesima aggressione ai danni di un infermiere dell'Arnas Civico di Palermo - dice il segretario provinciale Lorenzo Geraci - conferma che sono venute meno le condizioni minime di sicurezza per gli operatori della sanità in città".