Uccide lʼamante, lo fa a pezzi e lo cucina agli amici

Uccide lʼamante, lo fa a pezzi e lo cucina agli amici

Prospera Giambalvo
Mag 17, 2018

Dopo aver ucciso l'amante, lo fa a pezzi e cucina alcuni dei suoi resti sul barbecue per parenti e amici. È degna di Hannibal Lecter la follia omicida della 34enne Kelly M. Cochran, paragonata al macabro personaggio interpretato da Anthony Hopkins che uccideva le sue vittime per poi mangiarle.

Secondo gli inquirenti, la donna ha fatto a pezzi, nel 2014, il suo amante, Chris Regan, con la complicità del marito.

Ma secondo la polizia potrebbe essere responsabile di altri nove omicidi. E sarebbero stati proprio loro a sollevare dubbi sulla carne che la donna serviva facendo così riaprire le indagini. Gli investigatori ne sono certi, sostengono di avere in mano indizi importanti in questa direzione e stanno indagando su altre misteriose sparizioni avvenute negli anni; non solo in Michigan ma anche in Indiana, stato di provenienza della donna, Tennessee e Minnesota. I due avrebbero persino fatto un patto durante la prima notte di nozze: in caso di infedeltà, avrebbero dovuto uccidere l'amante. Detto fatto: la Cochran ha attratto Regan a casa propria e il marito gli ha sparato.

Prima ha ucciso il suo amante, poi il marito, che l'aveva aiutata nel delitto, e infine è accusata di aver assassinato altri nove uomini. Il fratello ha rivelato il timore che la sorella sia una serial killer e i vicini hanno spiegato di ritenere che abbia servito resti umani durante un barbecue.