Turisti e operatori diventano sentinelle del mare a tutela della biodiversità

Turisti e operatori diventano sentinelle del mare a tutela della biodiversità

Bruto Chiappetta
Mag 17, 2018

L'iniziativa "Sentinelle del mare" è stata presentata oggi a Roma dal presidente Carlo Sangalli e dal rettore dell'Università di Bologna Francesco Ubertini, con la partecipazione di Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo. Sono le prime Sentinelle del mare, scelte per il progetto Confcommercio-Università di Bologna, nato per monitorare la biodiversità marina e coinvolgere la cittadinanza a diffondere la consapevolezza ambientale e salvaguardare l'ambiente.

"Confcommercio Palermo ha sposato l'iniziativa e per la migliore riuscita coinvolgerà le più importanti strutture ricettive per divulgare 'Sentinelle del mare' coinvolgendo i turisti nell'osservazione dei nostri meravigliosi fondali - ha detto Patrizia Di Dio -". In particolare, nelle strutture convenzionate, verranno distribuite migliaia di schede ai turisti che vorranno contribuire alla riuscita del progetto. Un biologo effettuerà i campionamenti nel periodo che verrà successivamente indicato. "Confcommercio Palermo ha indicato come zone per la distribuzione e il campionamento Mondello, Cinisi, Santa Flavia e Cefalù".

Per svolgere questa attività di ricognizione verranno organizzati incontri con un programma di intrattenimento in alberghi, campeggi, porti turistici, stabilimenti balneari e ristoranti.

Il progetto delle Sentinelle del mare, seguito da tempo da Alberto Corti, responsabile turismo di Confcommercio, si svolgerà nel corso della stagione estiva lungo le spiagge di Imperia (Ventimiglia, Santo Stefano), di La Spezia (Monterosso, Cinque Terre), Grosseto (Argentario, Isola del Giglio, Giannutri e Talamone), e ancora a Porto San Giorgio nelle Marche, a Palermo nella spiaggia di Mondello, all'isola di Santo Stefano in Sardegna, al lido di Roma e di Latina e in altre spiagge delle province di Taranto e Chieti.