Trenitalia, Musumeci firma per 43 nuovi treni

Trenitalia, Musumeci firma per 43 nuovi treni

Prospera Giambalvo
Mag 17, 2018

Presentati a Palermo, di fronte al teatro Massimo, i nuovi treni Pop, che arriveranno in Sicilia tra qualche tempo.

Alla firma erano presenti anche l'assessore alla Infrastrutture e Mobilità della Regione Marco Falcone, il direttore della divisione passeggeri regionale di Trenitalia Maria Giaconia e il direttore regionale di Trenitalia Silvio Damagini.

"Una giornata storica per la Sicilia - secondo l'amministratore delegato di Trenitalia, Orazio Iacono - perché con il primo contratto decennale della storia, i nuovi treni arriveranno a novembre del 2019".

Un impegno di spesa di 1,2 miliardi di euro da investire in dieci anni per il trasporto ferroviario e 43 treni in più per la Sicilia, entro il 2019. La priorità - ha aggiunto - è migliorare la qualità della vita dei cittadini pendolari, affinché possano abbandonare l'auto.

Verrà firmato oggi il nuovo contratto di servizio ferroviario per l'affidamento dei servizi di trasporto ferroviario regionale tra la regione Siciliana e Trenitalia per un importo complessivo di euro 1.198.739.200,00 valido fino al 2026. Un supporto unico su cui caricare gli abbonamenti Trenitalia oltre alle aziende di Trasporto Pubblico Locale che ne vorranno fare parte. Lo dice Iacono, lo conferma anche il governatore Nello Musumeci: "Dobbiamo tornare a privilegiare il trasporto ferroviario, non per penalizzare quello sul gommato delle autolinee, ma perché i due sistemi possano finalmente integrarsi". Noi abbiamo bisogno di arrivare col treno laddove non si arriva con l'autobus e di arrivare con l'autobus laddove non si arriva col treno. "L'arrivo dei treni Pop e Rock (convogli treni a doppio piano richiesti per aree metropolitane a elevata frequentazione) si inserisce in una strategia complessiva di rilancio del trasporto ferroviario regionale e di una mobilità che privilegi, rispetto all'auto privata, soluzioni di trasporto collettive, condivise, integrate e sostenibili". Insomma, secondo Musumeci, "questa è una Regione che non vuole più avere motivi di gelosia nei confronti delle altre". Così, rivolgendosi al presidente Tiziano Onesti, sottolinea: "Chiedete al vostro personale un po' di cortesia in più".

Una volta raggiunti i punti si può accedere alla versione della carta fedeltà argento con la quale si guadagnano il 10 per cento di punti in più per ogni viaggio, in modo da poter accrescere il saldo punti più in fretta. Sui treni è sempre o troppo alta, o troppo bassa.