Spread in aumento, Borsa giù: primi effetti del Governo anti-euro

Spread in aumento, Borsa giù: primi effetti del Governo anti-euro

Bruto Chiappetta
Mag 17, 2018

Un monito che ha lasciato un segno nonostante M5S e Lega abbiano assicurato che la trattativa per il governo è in chiusura. Anche i Btp vanno peggio degli altri bond governativi, con lo spread sulla Germania che si allarga di 7 punti base a 137 e il rendimento del decennale che si mantiene a ridosso del 2%.

Di nuovo in tensione lo spread tra Btp e Bund. Continua la corsa di Saipem che avanza del 2,55%, in netto rialzo anche Mediaset (+1,5%). Il programma sembra dunque essere un altro. "Lo spread sale? Sono i giochini della finanza, vuol dire che stiamo facendo bene" ha dichiarato il leader del Carroccio, Matteo Salvini, in una sua diretta Facebook."Guarda caso, appena abbiamo fatto l'ipotesi del governo M5s-Lega cominciano le fibrillazioni". Le proposte contenute nella prima bozza di accordo tra Lega e Movimento 5 Stelle erano "assolutamente irrealizzabili" e "i protagonisti si sono affrettati ad aggiustare il tiro, pressati almeno in parte, presumibilmente, dalla vista della reazione del mercato".

E rincara la dose Riccardo Fraccaro, fedelissimo di Di Maio che rispolvera il vocabolario renziano tirando in ballo i gufi: "Il lavoro sul contratto di governo rispecchia ciò che i cittadini hanno chiesto con il voto democratico, eurocrati e gufi si rassegnino, noi dobbiamo difendere gli interessi dei cittadini". Noi dobbiamo difendere gli interessi dei cittadini: è il momento del coraggio. Il differenziale è tornato a salire dopo la corsa di ieri che lo aveva visto chiudere a 151. "La volontà di non pagare 250 miliardi di euro di debito - prosegue Anzaldi - può causare l'immediato ritiro di tutti gli investitori internazionali, che potrebbero decidere di vendere all'istante 700 miliardi del nostro debito pubblico".