Sponsor cinesi per l'Inter, la Uefa chiede altri documenti

Sponsor cinesi per l'Inter, la Uefa chiede altri documenti

Minervino Buccola
Mag 17, 2018

Domenica contro la Fiorentina, il Milan scoprirà se arriverà sesto e si qualificherà direttamente alla fase a gironi di Europa League o se chiuderà il campionato in settima posizione e sarà quindi costretto a giocare tre turni preliminari.

Secondo Calcio&Finanza nell'incontro di qualche settimana fa tra l'Inter e la Uefa per l'aggiornamento sui conti nerazzurri, ancora sotto vigilanza per il fair play finanziario, è stata posta particolare attenzione ai contratti di sponsorizzazione siglati con Suning. Le speranze del Milan sono quelle di ricevere una multa non tanto salata: secondo quanto filtra dal club di Via Aldo Rossi, la sanzione si aggirerà attorno ai 15-20 milioni di euro. Come riporta la Gazzetta dello Sport, il presidente rossonero Yonghong Li starebbe riflettendo sulla possibilità di chiedere a Fininvest, ovvero i vecchi proprietari del Milan, di versare di taca loro una parte della multa.

Per questo, come spiega il Corriere della Sera, nei giorni scorsi la Uefa ha richiesto documenti più specifici per chiarire i rapporti commerciali con la Cina: resta comunque l'ottimismo da parte della società nerazzurra, che rimane fiduciosa di aver rispettato i parametri.