Alvaro Vitali contro Lino Banfi:

Alvaro Vitali contro Lino Banfi: "Lui è uno di quelli che…"

Quintino Maisto
Mag 17, 2018

Ospite di La confessione, il programma di Nove, l'attore romano ha raccontato il baratro della solitudine nel quale è piombato e l'ipocrisia del mondo dello spettacolo.

E così, nelle anticipazioni fornite da Canale 9, si vede la parte in cui Alvaro Vitali se la prende con Lino Banfi, reo di averlo abbandonato una volta che il loro lavoro insieme era terminato e soprattutto di aver rinnegato il genere della commedia sexy all'italiana quando si è dato a un altro tipo di cinema: "Quando una nave sta affondando, i topi vanno tutti via". Nel decennio magico che li ha visti protagonisti, i due sono stati i campioni di titoli su soldatesse, professoresse e dottoresse varie. Eppure, neanche l'attore barese - grande amico di un tempo - è stato in grado di dargli una mano in questa fase così difficile della sua vita. Ma non solo. Recentemente ha rivelato che la Rai gli avrebbe addirittura soffiato l'idea di Don Matteo. Una storia, quella sua e di Lino Banfi, che ha rappresentato una sorta di simbolo dell'italianità, esportata anche a livello internazionale. "Nemmeno Lino Banfi che faceva coppia fissa con lei in tanti film l'ha aiutata?", insiste il giornalista. Ma, a quanto pare, nei momenti di difficoltà, con la depressione che è emersa come una sorta di bestia che ha attanagliato l'anima, anche le persone con cui si è condiviso un percorso decisamente lungo possono rappresentare una amara delusione. Vitali poi sul popolare comico pugliese aggiunge: "Non so se gli hanno parlato male o io ho detto qualcosa di brutto su di lui, ma non mi sembra". Lino Banfi è uno come Edwige Fenech che rinnega quel cinema. Lui magari se t'incontra ti dice che vorrebbe farne altri 150. In verità io lo so che rinnega questo cinema.