Ruby ter, rinvio a giudizio per Berlusconi: andrà a processo per corruzione

Ruby ter, rinvio a giudizio per Berlusconi: andrà a processo per corruzione

Prospera Giambalvo
Mag 16, 2018

Il pm Laura Longo ha infatti chiesto il rinvio a giudizio per il leader di Forza Italia, accusato a Torino di corruzione in atti giudiziari nell'ambito del processo Ruby ter, come sottolineato dal quotidiano La Repubblica.

Il pubblico ministero ha chiesto il rinvio a giudizio anche per la stessa Roberta Bonasia, accusata di calunnia, falsa testimonianza e corruzione di atti giudiziari. "In attesa dell'udienza preliminare di inizio luglio, il 7 giugno la Cassazione dovrà pronunciarsi sul sequestro dei beni di Vannoni".

A pochi giorni dalla riabilitazione politica Silvio Berlusconi rischia un nuovo processo.

Nella prossima udienza, fissata il 1° giugno, è prevista la discussione degli avvocati difensori di Berlusconi, all'esito della quale il gup Francesca Christillin dovrà decidere se sollevare il conflitto di competenza tra le procure o accogliere il rinvio a giudizio. Berlusconi andrà a processo, che inizierà il prossimo 23 novembre, con la sola accusa di corruzione, mentre ad Apicella viene contestata anche l'accusa di falsa testimonianza. La causa dunque dovrebbe essere celebrata a Milano, il cui tribunale però si è già pronunciato in senso contrario. Per quanto riguarda le accuse nei confronti della Bonasia, il suo legale, Stefano Tizzani, ha chiesto di pronunciare sentenza di non luogo a procedere, perché i reati non sussistono.