Promessa dell'arrampicata torinese morta: istruttore condannato a due anni

Promessa dell'arrampicata torinese morta: istruttore condannato a due anni

Prospera Giambalvo
Mag 16, 2018

Si è concluso oggi a Torino l'incidente che vide morire Tito Traversa, 12 enne di Ivrea e promessa dell'arrampicata sportiva. Sono stati assolti il titolare della scuola di arrampicata e l'imprenditore bergamasco che produsse una piccola parte dell'attrezzatura.

L'istruttore di arrampicata condannato è Nicola Galizia.

Le indagini hanno stabilito che il 3 luglio 2013, quasi tutti gli appigli erano stati montati male. La sua caduta quindi non era stata frenata in alcun modo. Morì in ospedale, a Grenoble, dopo due giorni di coma.