GP Spagna, Vettel:

GP Spagna, Vettel: "Felice di tornare alle gomme normali a Monaco"

Quintino Maisto
Mag 16, 2018

Nella prima parte di gara il tedesco era riuscito a sopravanzare Bottas attraverso un undercut, ma gli pneumatici hanno avuto la meglio, costringendolo a pittare per la seconda volta in regime di VSC. Vettel ha così consegnato il podio a Verstappen, perdendo definitivamente di vista Bottas. Una buona notizia per il finlandese che, già dal weekend monegasco, spera di riprendere la marcia interrotta in Spagna; il gap dalla vetta si è allargato, ma una buona prestazione nel Principato, magari condita da una doppietta Ferrari, consentirebbe alla scuderia italiana di rilanciarsi nella corsa al titolo lasciandosi alle spalle il peggior weekend della stagione 2018.

I tecnici del Cavallino analizzeranno ogni dettaglio per ricostruire qual è stato l'elemento che ha determinato la rottura dopo una vita di 3.150 km, quando avrebbe dovuto durare altri due GP (Spagna e Monaco) prima di provvedere alla sostituzione in Canada. Un problema su cui la Ferrari continua ad indagare, ma l'ordine via radio ricevuto da Raikkonen, cioè 'Soc 8' (letteralmente "state of charge 8") lascia presupporre un problema di elettronica o legato alla batteria, quindi elettrico. "Poi ci prepareremo per il prossimo GP a Monaco, con professionalità, determinazione e fiducia". Tutto filava liscio e stavo risparmiando gli pneumatici. "Poteva andare tutto bene, ma purtroppo non è stato così". Non potevamo quindi ricalcare la loro strategia e per questo motivo abbiamo dovuto fermarci.

Certo i zero punti di Kimi hanno allungato la lista delle sfortune che stanno colpendo Raikkonen, ma la notizia che la power unit è recuperabile ha certamente tolto un po' di tensione a una squadra che doveva fare i conti con due motori rotti in un weekend.

"Basta trovare scuse. Dobbiamo capire e risolvere i problemi che abbiamo avuto". Il Campione del Mondo 2007 non ha nascosto la delusione per il risultato rimediato a Barcellona: "In chiave Campionato, questo risultato è ben lontano dall'essere ideale e sono molto deluso".

"Oggi non avevamo il giusto passo, la Mercedes era più veloce di noi e non c'erano molte chances. Non avremmo potuto fare niente di diverso oggi da quanto è stato fatto, ma dobbiamo continuare a impegnarci a fondo".