Serie A, Giudice Sportivo: ammenda e diffida per la Sampdoria

Serie A, Giudice Sportivo: ammenda e diffida per la Sampdoria

Minervino Buccola
Mag 15, 2018

Il Giudice Sportivo ha infatti punito il club genovese per il comportamento della tifoseria sugli spalti.

Appena 20mila euro di multa per la Sampdoria e nessuna altra sanzione per la Sampdoria per gli episodi vergognosi di Sampdoria-Napoli.

La sanzione, come si legge nelle motivazioni, è attenuata "visto anche l'intervento personale e diretto del presidente della soc. Sampdoria (Massimo Ferrero, ndr) al fine di far cessare definitivamente i cori denigratori". Questo il comunicato ufficiale del Giudice Sportivo: "Ammenda di € 20.000,00 con diffida: alla Soc. SAMPDORIA per avere suoi sostenitori intonato cori denigratori di matrice territoriale nei confronti dei tifosi della squadra avversaria". Delle multe sono state irrogate anche alla Roma (5.000 euro), Crotone (3.000) e Lazio (2.000).

VERETOUT Jordan Marcel G (Fiorentina): per comportamento non regolamentarein campo; già diffidato (Decima sanzione); per avere, al 50°del secondo tempo, durante un'azione digiuoco, colpito con un calcio alla gamba un calciatore avversario, senza alcuna possibilità digiocare il pallone.

MONTOLIVO Riccardo (Milan): per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco.

BEHRAMI Valon (Udinese): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

CIONEK THIAGO Rangel (Spal 2013): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato (Quinta sanzione).

HELANDER Filip Viktor (Bologna): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

SALAMON Bartosz (Spal 2013): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato (Quinta sanzione).