Voto di scambio, il deputato Gennuso ai domiciliari a Rosolini

Voto di scambio, il deputato Gennuso ai domiciliari a Rosolini

Prospera Giambalvo
Aprile 17, 2018

Si tratta di Giuseppe, detto Pippo, Gennuso, 65enne originario di Rosolini, parlamentare regionale siciliano della lista di centrodestra Popolari ed Autonomisti. Il provvedimento, di arresti domiciliari, è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Catania su richiesta della direzione distrettuale antimafia del capoluogo etneo. Pippo Gennuso dovrà essere interrogato nei prossimi 5 giorni.

Gennuso, al suo quarto mandato elettorale, è stato portato nella caserma del Comando provinciale dei carabinieri; alle regionali di novembre ha ottenuto nel collegio di Siracusa oltre 6.500 preferenze. L'inchiesta, su cui vige il massimo riserbo e che interessa altri indagati, sarebbe concentrata su un presunto voto di scambio negli ambienti della criminalità organizzata. E' quanto sostengono gli ispettori dell'assessorato regionale alla Salute nella relazione inviata al commissario dell'Asp di Siracusa, Salvatore Brugaletta, e all'assessore regionale Ruggero Razza. Nei prossimi giorni Gennuso potrebbe essere ascoltato dal Gip che dovrà decidere se confermare la misura cautelare applicata.