Inter: Spalletti nasconde la delusione e battibecca con De Roon

Inter: Spalletti nasconde la delusione e battibecca con De Roon

Minervino Buccola
Aprile 17, 2018

Nel primo tempo anche per alcune strane scelte di Spalletti (difesa a 3 e diversi giocatori fuori ruolo), l'Atalanta domina e sfiora il gol in un paio di occasioni con Gomez, clamoroso l'errore solo davanti ad Handanovic e con il giovane Barrow. Qualche volta siamo andati dietro la loro linea difensiva con degli scambi in velocità, doveva essere questo lo schema della partita. Forse sarebbe meglio parlare delle mancate imprese, quest'anno non siamo stati fortunatissimi nelle coppe, ma abbiamo avuto delle prestazioni che credo vadano ricordate meglio quelle. Non subisce goal, è vero, ma anche gli attaccanti non sono apparsi in forma nelle ultime tre gare: contro il Cagliari, nell'infrasettimanale, l'opportunità di rialzarsi immediatamente. "Noi andiamo a giocare per vincere, poi c'è sempre l'avversario". Prendete pochi gol ma non ne fate più. Loro hanno continuato a pressarci ugualmente perchè sono una squadra forte, diventava difficile aprire degli spazi. Mauro non ha fatto gol ma è un problema vostro, la squadra ha creato quattro palle gol pulite su questo campo, poi ognuno legge i dati che vuole. All'inizio della partita nessuno faceva movimento per prendere palla, loro sulla trequarti giocavano con i due braccini, trovavano lo spazio per prendere la palla ed appoggiarla sulla prima punta. Secondo me si può migliorare sotto l'aspetto della tecnica, sbagliamo troppi palloni. "Bisogna stare attenti, ci siamo messi male, abbiamo durato fatica a scalare col terzo difensore". Il fattore caratteriale diventa importante, nel prendersi responsabilità in un campo così importante e rumoroso. Ogni volta che siamo riusciti a scambiare stretto siamo arrivati al tiro in maniera pericolosa.

"Non vedo dove sta il problema riguardo al fatto che stiamo segnando poco, abbiamo incontrato squadre ottime come l'Atalanta stasera".

Infine, un pensiero sulla sostituzione di Rafinha: "Era certamente dispiaciuto per l'occasione da rete avuta poco prima ma lui non mi preoccupa affatto: è un professionista esemplare e un calciatore fortissimo".