Ternana-Foggia - Parla Stroppa:

Ternana-Foggia - Parla Stroppa: "Partita difficile, Ternana temibile in avanti"

Minervino Buccola
Aprile 16, 2018

Domani lo spettacolo sarà assicurato, considerato il fatto che si incontreranno due squadre che segnano tantissimo e che il pareggio non conviene a nessuna delle due.

Il fischietto di Molfetta è stato l'arbitro di quell'Ascoli-Ternana della scorsa stagione che significò la salvezza della squadra allenata da Fabio Liverani, conquistata con una rincorsa incredibile e coronata proprio al Del Duca con i gol di Falletti ed Avenatti. Hanno mantenuto la capacità di andare a fare male, sono imprevedibili e possono cambiare gli interpreti in vari ruoli. Sembra quasi una squadra sbarazzina, a cui apparentemente non interessa contro chi va a giocare. Ma domani è un´altra storia, dobbiamo pensarla come se fosse una finale.

FORMAZIONE - "Duhamel ha mal di schiena non è convocabile insieme a Gerbo poi ci sono tutti". Bisogna lavorare sull´entusiasmo, e mantenere anche un po´ di sana paura, quella che ti fa tenere alta l´attenzione. Comunque non dobbiamo perdere di vista l´obiettivo, giochiamo partita per partita, serve continuità e quindi per dare continuità bisogna vincere a Terni. Classifica? Ad inizio stagione speravo di ottenere la salvezza, in un campionato non in sofferenza, credo che la squadra ha sempre avuto prestazioni importanti. L'obiettivo dei play-off non me lo lascio sfuggire perché io ed il mio gruppo ci crediamo, sappiamo di essere forti. Beretta l'ho sempre tenuto in considerazione ma con Nicastro e Mazzeo che stanno facendo bene ha trovato poco spazio. Mi piace questo momento, sto vivendo sensazioni simili a quelle dell´anno scorso, i tifosi sono strepitosi con numeri sempre elevatissimi, specialmente in trasferta. Foggia-Ascoli? Mi è piaciuto il palleggio da dietro, arrivavamo in avanti con tanti uomini, ci sono tanti aspetti, abbiamo lavorato bene nelle transizioni difensive.

Turnover? Non so, forse qualcosa ci sarà, ma se un giocatore non lo vedo stanco non lo cambio. "Per i play-off tutto dipende da cosa faranno le formazioni lì davanti e se il tetto minimo si alzerà rispetto al passato".