Siria, negato l'accesso a Duma agli ispettori dell'Opac

Siria, negato l'accesso a Duma agli ispettori dell'Opac

Prospera Giambalvo
Aprile 16, 2018

Le squadre di tecnici dell'Organizzazione internazionale per la proibizione delle armi chimiche (Opac) non sono ancora potute entrare a Douma per indagare sul presunto attacco chimico del 7 aprile, nonostante siano da sabato a Damasco, che dista appena dieci chilometri. Il ritardo, sostiene il viceministro degli Esteri di Mosca, citato dalla Tass, "è dovuto agli effetti dell'attacco condotto dagli Usa e dai loro alleati".

Il governo siriano e la Russia hanno sollevato "problemi di sicurezza". Lo ha detto il direttore generale dell'OPAC, Ahmet Üzümcü. La portavoce del Dipartimento di Stato Usa Heather Nauert ha ammonito che le "armi chimiche sono state usate contro uomini, donne e bambini a Duma". May ha inoltre accusato la Russia di aver bloccato la via diplomatica con i suoi veti all'Onu.