Rossi sui social: 'Gara difficile distrutta da un pilota pericoloso'

Rossi sui social: 'Gara difficile distrutta da un pilota pericoloso'

Minervino Buccola
Aprile 16, 2018

"E se lo sa, allora il suo giudizio dovrebbe portarlo a dire: 'sono entrato troppo forte' e rialzare la moto senza il bisogno di coinvolgere un altro pilota". In partenza, se non ha fatto quello che i commissari avevano detto di fare, andava squalificato entro i primi due giri.

"Non puoi semplicemente buttarti dentro, colpire l'altra moto e poi dire: 'Oh, mi dispiace, ho fatto un errore'". Sappiamo tutti che è un gran talento e che è veloce. Nel frattempo consigliamo a tutti di tenere gli occhi aperti su tutti gli altri piloti, che a loro modo meritano tutti grande rispetto e attenzione a partire da Cal Crutchlow, che ha vinto l'ultima gara ed è legittimamente primo in classifica nel mondiale.

Intervistato dal sito Motorsport.com, il campione americano propone la sua soluzione per mettere in guardia lo spagnolo, non una penalizzazione, a riguardo dice: "Penso che sia stato penalizzato per quello che ha fatto", bensì la probation, una sorta di cartellino giallo, se dovesse ripetere gli stessi errori e entrare in contatto con qualche altro pilota: "sarà parcheggiato". "Forse dovrebbero solo aggiungere 30 o 60 secondi al tempo di gara". "Non dovrebbero rimandare in pista i piloti dopo una penalità di questo tipo, abbiamo già visto cosa fa un pilota quando è arrabbiato". "Non è uno sport di contatto e l'unica preoccupazione che deve avere un pilota è quella di essere battuto, non di essere colpito".

Marc Marquez non sta passando giorni tranquilli. "Rischiare di schiantarsi in continuazione è quello che ti porta a scontrarti con gli altri piloti". "Penso che si sarebbe potuto evitare tutto se ci fossero state della sanzioni più severe".