Migranti: il Gip dissequestra la nave Proactiva Open Arms

Migranti: il Gip dissequestra la nave Proactiva Open Arms

Prospera Giambalvo
Aprile 16, 2018

L'imbarcazione, che si trova ormeggiata al porto di Pozzallo dal 18 marzo scorso dopo il salvataggio di 218 migranti, era stata sequestrata su disposizione della Procura distrettuale di Catania. Il Gip di Ragusa, Giovanni Giampiccolo, rigettando la richiesta della locale Procura, ha preso questa decisione che imprime una svolta nella vicenda che riguarda l'organizzazione non governativa, coinvolta nel salvataggio di 218 migranti. La nave era rimasta in mare due giorni, prima che il governo italiano, sollecitato da quello spagnolo, acconsentisse a farla entrare nel porto di Rgausa. Una iniziativa contestata dai legali della Ong, che hanno parlato della necessità di salvare quelle persone.

Sarà eseguito in giornata il provvedimento di dissequestro della nave dell'Ong spagnola Proactiva Open Arms. Sarà personale della squadra mobile della Questura di Ragusa e della Guardia costiera di Pozzallo a notificarlo all'amministratore giudiziario nominato dopo il sequestro. Ma, secondo l'accusa, anche dopo la mancata richiesta di potere sbarcare a Malta, nelle cui acque c'è stata la consegna di un bambino di e una madre che avevano bisogno di cure immediate.