Il derby lo vince il Catania Nessuna chance per l'Akragas

Il derby lo vince il Catania Nessuna chance per l'Akragas

Prospera Giambalvo
Aprile 16, 2018

I rossoazzurri combattono il loro match contro il Akragas, infliggendo un secco 1-3 agli uomini di Miccichè.

Nonostante l'ennesima sconfitta patita in questo torneo, c'è ottimismo in casa Akragas: nelle interviste post-gara ha parlato il vice allenatore di Leo Criaco, Mauro Micciché, che ha sottolineato la buona prestazione dei biancoazzurri e ha detto di intravedere pure un futuro meno nero per la compagine siciliana.

Il primo tempo è cominciato con equilibrio da ambedue le parti.

. Dopo diverse occasioni da una parte, al 30°minuto, Mazzarani e Lodi hanno condotto l'azione che ha fatto l'impresa rompendo gli equilibri.

I ragazzi di Micciché si tolgono comunque la soddisfazione di realizzare la rete della bandiera con Pastore (nella foto il giorno della presentazione) che finalizza nel migliore dei modi una splendida azione personale.

L'Akragas prova a reagire ma il terzo gol arriva da Mazzarini arriva al 50'. Così, prima Curiale e poi Mazzarani, nei primi minuti di gioco, hanno innalzato il punteggio 3-0 provando a chiudere già la partita. Subito dopo, gli etnei, dopo aver ridotto il ritmo sono tornati a giocare in maniera incisiva e pericolosa tant'è che Russotto e Barisic hanno sfiorato il gol.

Allo stadio "Nicola De Simone" di Siracusa i rossazzurri conquistano 3 punti preziosi contro i giganti agrigentini, e continuano a mettere pressione alla capolista Lecce, che batte nettamente il Fondi.

AKRAGAS - Vono, Scrugli (74' Pisani), Danese (56' Raucci), Ioio, Pastore, Zibert (57' Dammacco), Caternicchia, Navas, Sanseverino, Camara (57' Minacori), Mileto (74' Pisani).

In panchina 22 Martinez, 13 Semenzato, 15 Marchese, 17 Bucolo, 6 Rizzo, 18 Fornito, 23 Di Grazia, 29 Ripa, 7 Russotto, 24 Brodic.