Addio a R. Lee Ermey, sergente Hartman di Full Metal Jacket

Addio a R. Lee Ermey, sergente Hartman di Full Metal Jacket

Quintino Maisto
Aprile 16, 2018

L'attore americano Ronald Lee Ermey, famoso per il ruolo del Sergente maggiore Hartman di Full Metal Jacket, è morto domenica 15 aprile per le complicazioni di una polmonite. Ermey aveva 74 anni e quando è morto si trovava a Santa Monica, in California.

La notizia della morte di "The Gunny" (questo il suo soprannome) è stata data via Twitter dal suo manager, Bill Rogin, che ha indicato come causa del decesso complicazioni dovute a una polmonite. Anche in Apocaypse Now del 1979 era stato ingaggiato dal regista Francis Ford Coppola come consulente, ed era poi apparso in scena nel ruolo di pilota di elicotteri. "Un giudice dai capelli brizzolati mi ha dato una scelta: ha detto che potevo andare nell'esercito - in qualsiasi sezione avessi voluto - o che mi avrebbe mandato dove il sole non splende mai". Il Gunnery Sergente Hartman di Full Metal Jacket era un uomo duro e di principi. Nella sua vita ha infatti recitato in 45 produzioni tra film e serie tv, otto invece sono le presenze da doppiatore.

È stato il sindaco Tilman nel film Mississippi Burning - Le Radici dell'Odio del 1988, il capitano di polizia in Seven del 1995, il capo ufficio Frank Martin in Willard il paranoico del 2003, il sadico sceriffo Hoyt nel remake di Non aprite quella porta diretto da Marcus Nispel e ha prestato la sua voce al Sergente, il comandante dei soldatini verdi di plastica nella saga di Toy Story.

R. Lee Ermey non solo interpretava un membro delle forze armate nei film, ma era anche uno di loro nella vita reale, essendo stato un sergente degli Stati Uniti nel Corpo dei Marines e un sergente d'artiglieria.