L'opinione di Salvini sui raid occidentali in Siria

L'opinione di Salvini sui raid occidentali in Siria

Prospera Giambalvo
Aprile 15, 2018

Il segretario del Pd, che arriva a piedi all'ingresso del Vinitaly, si riferisce alla diverse posizioni tra Salvini e Berlusconi sulla politica estera che dimostra "che loro non hanno la consapevolezza di che cosa vuol dire governare il paese. questi balletti e tira e molla, queste ambiguità devono finire". "Sarebbe ancora più bello se da domani tutte le strade di Roma fossero utilizzabili da auto (e moto!) di semplici cittadini, che ogni giorno rischiano di sparire in buche profonde come crateri".

Che bicchiere offrirei a Di Maio? [VIDEO]Molto probabilmente ci troviamo in uno dei momenti di maggior rischio di rottura per il centrodestra.

"Errore tremendo Italia non sia complice".

In merito, il leader del Carroccio ha parlato anche di ciò che concerne un governo provvisorio affidato alle mani di Giorgetti dal presidente Mattarella, dichiarando l'idea inattuabile per via di una mancanza di numeri che garantiscano stabilità anche allo stesso governo "esplorativo".

Secondo il leader di Forza Italia, le misure volute dai suoi attuali alleati insieme al partito guidato da Di Maio provocherebbero la fuga delle imprese e dei capitali e l'abbandono dei fondi d'investimento. In pratica, con questo catastrofico discorso, Berlusconi dimostrerebbe di non aver intenzione alcuna di appoggiare la strategia illustrata poche ore prima al Quirinale da Matteo Salvini. Ecco la replica del leader leghista, "Certo noi siamo contrari a governissimi e governoni, gli altri devono però decidersi", spiega Salvini attaccando a distanza l'anziano leader di Forza Italia. Adesso queste parole potrebbero portare a nuovi scenari?