Di Francesco, derby e finale:

Di Francesco, derby e finale: "Battito Roma, ci crediamo"

Minervino Buccola
Aprile 15, 2018

Roma e Lazio si preparano ad affrontare il derby col morale opposto: i giallorossi vengono dall'impresa contro il Barcellona in Champions League, gli uomini di Inzaghi dalla disfatta in Europa League per mano del Salisburgo, costatale l'eliminazione.

"Ben venga questo sorteggio". Bisogna mettere in campo la stesa determinazione e cattiveria.

Di Francesco: "Un derby che vale più di 3 punti, sarà una Lazio rabbiosa". Il cambio modulo? Abbiamo giocato con il 3-4-2-1 ed è stato un valore aggiunto. Nulla diventa importante se non si interpreta il tutto con determinazione, cattiveria, convinzione e l'atteggiamento giusto.

Sportface.it vi offrirà la diretta testuale della conferenza stampa del tecnico giallorosso per non perdere le emozioni della vigilia e per seguire tutte le sue dichiarazioni in vista del derby. Più delle scelte, l'importante è l'atteggiamento, oltre ai principi di gioco. Credo comunque che la possibilità di giocare a tre è un grandissimo valore aggiunto. "Questo era fondamentale e volevo poi avvicinare qualche giocatore in più a Dzeko e abbiamo avuto dei risultati importanti ma non è detto che sia la soluzione a tutto". "Al 50% gioca lui o Under".

Su Dzeko: "Ha delle qualità impressionanti, ma a volte non sfrutta al meglio le sue potenzialità". Mi è dispiaciuto per come sono andate alcune partite.

Un aggiornamento sulle condizioni di Defrel e Perotti? . Perotti ci auguriamo di metterlo dentro contro il Genoa o con la Spal, più facile la seconda, questa è la speranza. "C'è qualche dubbio su Florenzi e Manolas". Spererei di essere avvantaggiato in queste situazioni, ma non sarà così.

Ma non è finita, perché dopo la partita, le lacrime, la gioia, è arrivato il momento dei festeggiamenti nelle piazze. Ha davanti un giocatore bravissimo ad attaccare la profondità, noi dobbiamo stare veramente attenti. Ora lo deve fare sempre. Il poter rappresentare l'Italia in Europa è una grande gratificazione per noi. La nostra gente aspettava da 34 anni questa gara.

L'urna di Nyon, nella giornata di ieri, ha estratto la semifinalista che affronterà la Roma.