Raikkonen investe meccanico al pit-stop, niente di grave ma Iceman si ritira

Raikkonen investe meccanico al pit-stop, niente di grave ma Iceman si ritira

Minervino Buccola
Aprile 14, 2018

Il finlandese, infatti, non ha alcuna responsabilità diretta: nell'occasione, a quanto sembra, è stato un problema elettronico alla spia luminosa collocata nell'abitacolo dell'auto e che dà il via al pilota dopo la sosta al box. Il meccanico Francesco Cigarini si è rotto tibia e perone. Un danno fisico non da poco, certo, ma ripetiamo che sarebbe anche potuta andare peggio. Nel frattempo lo staff medico dell'ospedale BDF di Manama, che peraltro gode di un'ottima reputazione, seguiva da vicino il decorso post operatorio di Francesco Cigarini. "L'operazione è andata bene - ha scritto su Instagram - Voglio ringraziare tutte le persone che hanno chiesto di me e si sono preoccupate". Un esempio di tutto il lavoro nascosto dietro a una singola gara e a una singola monoposto ma soprattutto un pensiero nei confronti di Cigarini.

La seconda vittoria consecutiva di Vettel macchiata dall'incidente al meccanico Ferrari causato da Raikkonen. Purtroppo non ce n'è stato tempo: la macchina è stata rimessa a terra e fatta ripartire. E sono già due, due gare che Kimi dalla sua ha la colpa di essere un pizzico meno bravo (e meno coadiuvato) a costruirsi determinate situazioni vincenti. "Gli auguro di guarire presto, so che è in ottime mani". Tanta preoccupazione e apprensione per lui sia da parte del suo team, che dagli avversari.

Nel primo tentativo della Q3 era stato Raikkonen a dettare il ritmo, staccando di poco più di un decimo Vettel. Certamente gli si chiede qualcosa di più, nelle prossime uscite dovrà alzare ulteriormente il tiro e confermarsi ai massimi livelli: per restare al volante della Ferrari serve dare il massimo senza nessun calo di tensione e la strada è certamente molto tortuosa. Anche perché, diventando l'anello debole della catena dal punto di vista della tempestività del pit-stop, troppo spesso l'uomo alla paletta cercava di giocare d'anticipo, sbagliando. Il meccanico della posteriore sinistra, però, sta ancora lavorando sulla ruota e viene travolto.

Un incidente senza colpevoli poiché il pilota finlandese è semplicemente scattato quando il semaforo dei suoi box è diventato verde ma, alle sue spalle, una gomma non aveva fatto il suo dovere ed era rimasta incastrata. Per l'errore la scuderia di Maranello è stata anche sanzianata dalla Fia. Peccato per Kimi, che avrebbe completato il risultato del team.

Concludiamo con una curiosità, sempre di tipo regolamentare.

LEWIS C'E', FUORI ALONSO - Nella Q2 per la prima volta quest'anno la Ferrari si presenta non con la gomma da qualifica.

QUELLO CHE E' SUCCESSO Al giro 36 Kimi entra in pit lane. Quella di Ricciardo si ferma improvvisamente nel deserto.