Sbiancamento pelle: 21 tonnellate di farmaci pericolosi destinati agli afro-shop

Sbiancamento pelle: 21 tonnellate di farmaci pericolosi destinati agli afro-shop

Bruto Chiappetta
Aprile 13, 2018

Oltre ventuno tonnellate di farmaci falsificati sono stati sequestrati dai finanzieri del II Gruppo della Guardia di Finanza di Genova nell'ambito dell'attività di controllo e monitoraggio dei flussi marittimi e commerciali nel porto del capoluogo ligure.

I farmaci, importati come cosmetici, sono destinati ad essere posti in commercio, anche sul territorio italiano, attraverso dedicati negozi etnici, meglio noti con il nome di afro shop.

L'operazione, condotta dai militari del secondo gruppo, è frutto dell'indagine del sostituto procuratore Daniela Pischetola.

L'illecito carico, dichiarato come cosmetici, era in realtà costituito da prodotti medicinali (classificazione confermata dall'Agenzia Italiana del Farmaco), diretti in Ghana, destinazione verso la quale viaggiava fraudolentemente scortato da un documento doganale di transito comunitario.

I farmaci sottoposti a sequestro sono prodotti utilizzati prioritariamente per lo sbiancamento cutaneo, una pratica particolarmente diffusa in molti paesi africani a fini estetici. A gestire il commercio c'è una azienda milanesespecializzata nel commercio all'ingrosso di medicinali, il cuiresponsabile è stato denunciato a piede libero alla competenteautorità giudiziaria. Suddetti medicinali vengono utilizzati da cittadini provenienti dall'Africa con finalità estetiche, ma come noto, il loro uso improprio può procurare gravi danni alla salute come ipertensione arteriosa e diabete. Le fiamme gialle stanno proseguendo con gli approfondimenti investigativi per verificare la regolarità di analoghe spedizioni. "E confido che l'iniziativa partita a Roma e nel Lazio, constatata la convinta disponibilità di tutti, pssa crescere e diventare un impegno della categoria a livello nazionale".