Intesa finanzia Ape:

Intesa finanzia Ape: "da oggi si possono fare domande sul sito Inps"

Bruto Chiappetta
Aprile 13, 2018

PENSIONE, I NUOVI REQUISITI - E' il terzo adeguamento alle spettanze di vita dall'entrata in vigore della Legge Fornero, che andrà ad interessare tutti i requisiti per il conseguimento delle prestazioni pensionistiche, a partire dalle pensioni anticipata e di vecchiaia.

L'accesso a Ape social e al pensionamento anticipato per i lavoratori precoci non viene riconosciuto ai soggetti ai quali, alla data di decorrenza effettiva, viene meno lo status di invalido pari o superiore al 74% o si sia verificato il decesso dell'assistito. Ma i costi di una tale operazione non sono da sottovalutare. L'APe Social, invece, è uno strumento pensato per i lavoratori in difficoltà come cassaintegrati o disoccupati e per i lavoratori che svolgono lavori gravosi. A tanto cercheremo di rispondere in questo approfondimento. Nel pezzo di seguito cercheremo di spiegare e chiarire come funziona la Certificazione Unica, come compilare e leggere la Certificazione Unica 2018 e specifiche istruzioni per la Certificazione Unica 2018.

Si sblocca l'Ape volontaria. In alcuni casi il requisito anagrafico per l'accesso alla pensione si alzerà addirittura a 71 anni.

Il pagamento dell'indennità si protrae sino a quando il beneficiario non raggiunge l'età per accedere alla pensione di vecchiaia o a un trattamento pensionistico. In sostanza, con l'istanza il pensionando domanda di pensione di vecchiaia e dispone inoltre la richiesta di finanziamento, la domanda di assicurazione e l'istanza di accesso al fondo.

I liberi professionisti iscritti alle casse professionali sono esclusi da questa opzione.

Sono 6.684 domande di certificazione del diritto all'anticipo finanziario a garanzia pensionistica (APE) volontario che risultano accolte fino ad oggi. L'importo mensile viene stabilito dal richiedente in funzione di quella che sarà la sua futura pensione.

Anticipo pensionistico: come fare domanda? Ricevuta la domanda, l'Inps accerta la sussistenza di tutti i requisiti necessari ed entro 60 giorni dalla ricezione della domanda procede a dare riscontro all'interessato.

L'Ape volontario finalmente ha completato il percorso attuativo e da ieri è possibile presentare la domanda per ottenere il reddito ponte. Il possesso della certificazione in questione consente al soggetto di richiedere l'anticipo pensionistico all'istituto bancario che dovrà in concreto erogarlo.

Analogamente, entro oggi, possono integrare la documentazione con il nuovo modello, coloro che hanno presentato domanda entro il 31 marzo 2018. Chi sono i lavoratori precoci? La domanda di riconoscimento delle condizioni può essere prodotta, infatti, entro il 30 novembre 2017 e pertanto chi ha maturato i requisiti nell'ultimo mese dell'anno deve attendere i termini previsti per l'anno successivo. In sostanza, l'Ape viene negata per i lavoratori economicamente più deboli.