Piemonte, Boeti presidente del Consiglio

Piemonte, Boeti presidente del Consiglio

Prospera Giambalvo
Aprile 11, 2018

Dal 2014 era vicepresidente del Consiglio regionale.

Nino Boeti nuovo presidente del Consiglio Regionale del Piemonte: il 65enne, già vicepresidente, è stato eletto durante la seduta di oggi, martedì 10 aprile con 46 voti. Il Pd ha sostituito Laus con l'ex sindaca di Cantoira Celestina Olivetti, e Gariglio con l'ex consigliere comunale torinese Luca Cassiani. "In questi anni - ha sottolineato Laus - ho sempre cercato di gestire l'Aula nel pieno rispetto di tutti i colleghi, senza guardare il colore politico, dunque il mio grazie va ai colleghi della maggioranza cosi come a quelli delle opposizioni, ai membri dell'ufficio di presidenza nel cui ambito c'è sempre stata collaborazione". In questi anni il Consiglio regionale ha lavorato all'insegna della trasparenza e in questo solco continueremo a muoverci. "Ciò che garantisce la democrazia in un Paese libero sono idee diverse nel rispetto delle idee degli altri". Un incarico che assumo con orgoglio e con responsabilità.

Rivoluzionato l'Ufficio di presidenza, a guidare l'Aula è stato eletto Nino Boeti, esponente Pd che finora aveva ricoperto il ruolo di vicepresidente. E ancora, il novarese Angelo Bona al posto del capogruppo Gilberto Pichetto, il valenzano Luca Rossi al posto di Massimo Berutti, l'ex sindaco di Chivasso Andrea Fluttero (che sarà capogruppo) al posto di Claudia Porchietto, e Giuseppe Policaro al posto di Diego Sozzani. In officio di presidenza anche Giorgio Bertola (M5S), confermato, e Walter Ottria (Mdp). In questo scorcio di legislatura mi impegno ad essere il garante dei diritti di tutte le forze politiche qui rappresentate, che hanno tutte pari dignità.