Tirreno Adriatico: Yates vince per Scarponi la tappa Castelraimondo-Filottrano

Tirreno Adriatico: Yates vince per Scarponi la tappa Castelraimondo-Filottrano

Minervino Buccola
Marzo 13, 2018

Ma, anche se con gli ombrelli imbracciati, le strade si popolano in attesa del passaggio dei corridori. Mancano ancora due mesi all'inizio del Giro d'Italia (4 maggio a Gerusalemme) ma quanto è successo negli ultimi giorni non lascia certamente dormire sonni tranquilli al capitano del Team Sky. Al traguardo non poteva mancare nemmeno Franky, la pappagallina Ara inseparabile compagna e mascotte di Scarponi, come testimonia il video pubblicato su Instagram da Jorge Arcas, ciclista spagnolo che ha ripreso il celebre pappagallo.

Nel frattempo l'11 marzo Adam Yates (Mitchelton-Scott), alla media di 41,647 Km/h, ha vinto la 5/a tappa della 53/a Tirreno-Adriatico di ciclismo, da Castelraimondo (Macerata) a Filottrano (Ancona), lunga 178 chilometri, disputata nel ricordo di Michele Scarponi, a poco meno di un anno dalla sua scomparsa. Terzo il polacco Michal Kwiatkowski (Team Sky), che passa in testa alla classifica generale spodestando Damiano Caruso, giunto decimo. "Mi sento bene, avevo provato anche nelle tappe precedenti raccogliendo un secondo posto - dice Yates -". Oggi la squadra ha lavorato benissimo, mi hanno portato in posizione ottimale sull'ultimo strappo e ho potuto attaccare. Dopodiché ho dovuto solo continuare a spingere per tenere dietro il gruppo. "Senza la caduta nella 2ª tappa - ha detto l'inglese, il cui fratello Simon sabato ha vinto alla Parigi-Nizza - ora lotterei per la vittoria finale".

"Volevo vincere la tappa ma pensavo anche alla generale -è il pensiero di Kwiatkowski-". La tappa sembrava più adatta a Peter Sagan, ma sapevo di avere una buona forma per poter ottenere un buon risultato tra i primi. Fabio Aru ha forato due volte lungo il percorso, ma fortunatamente è riuscito a rientrare (con un notevole sforzo). "È bello indossare la maglia azzurra dopo la sfortuna di ieri e in una giornata speciale come questa a casa di Scarponi".