Tangenti sui lavori dell'autostrada Siracusa - Gela: sei arresti

Tangenti sui lavori dell'autostrada Siracusa - Gela: sei arresti

Prospera Giambalvo
Marzo 13, 2018

Sei persone sono state arrestate stamane dalla Polizia di Stato di Messina, su ordine del Gip della citta' dello Stretto, per turbata liberta' degli incanti e abuso d'ufficio e corruzione.

Il periodo a cui fanno riferimento le indagini va dal 6 marzo 2014 al 5 novembre 2015. Le indagini ruotano intorno ad una presunta tangente per i lavori di costruzione di tre lotti dell'autostrada Siracusa-Gela. Gli inquirenti avrebbero riscontrato irregolarita' nelle procedure. Oltre a lui le manette sono scattate per Antonio D'Andrea, presidente del consiglio di amministrazione della COSIGE Scarl, e per Stefano Polizzotto, ex capo della segretaria tecnica dell'ex presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta. Il giudice ha disposto il sequestro di quasi 480mila euro, eseguito nei confronti della società Pachira Partners e degli avvocati Polizzotto, Sartorio e Gazzara.

Agli arresti domiciliari anche il funzionario del Consorzio Autostrade Siciliano. La sub-commissione avrebbe valutato positivamente le giustificazioni della Rti Condotte D'Acqua Spa (mandataria) e Cosedil Spa (mandante) che aveva ottenuto il maggior punteggio, e conseguentemente il Consiglio Direttivo del CAS avrebbe affidato l'appalto alla RTI con contratto stipulato iil 17 luglio 2014 per un valore dichiarato di 289.560.523 euro. Il Tar dispose, quindi, la trasmissione degli atti alla Procura di Messina che ha avviato le indagini. All'origine di questi condizionamenti ci sarebbero stati i vertici del Cas e consulenti legati ad ambienti politici e amministrativi regionali. Un'analisi dei subappalti avrebbe inoltre rivelato la presenza di un singolare affidamento di servizi di consulenza alla milanese Pachira Partners, per l'importo di un milione 650mila euro. Armonium avrebbe ricevuto un incarico dal presidente di Condotte, Duccio Astaldi, poi formalizzato dal presidente di Cosige e dirigente di Condotte Antonio D'Andrea.