La risposta sessista dell'allenatore del Napoli a una giornalista

Minervino Buccola
Marzo 13, 2018

Sarri, al termine della conferenza stampa, come riporta Repubblica Napoli, ha fatto chiamare la giornalista alla presenza del portavoce del Napoli Nicola Lombardo.

Non si è fatta attendere la risposta dell'Ordine dei Giornalisti della Campania dopo l'episodio della risposta inelegante alla giornalista di Canale 21 Titti Improta nella conferenza stampa successiva al match contro l'Inter.

" Sei una donna, sei carina, e per questi due motivi non ti mando a fare in c.!" "Mi ha chiesto se fossi permalosa e io gli ho risposto che non lo sono ma che lui non si può permettere di usare espressioni del genere". Sarri, compreso il suo errore, alla fine si è scusato. Il gesto, però, rimane comunque molto grave e non sarà dimenticato facilmente, soprattutto perché denota non solo un utilizzo di un gergo poco adatto al contesto e alla situazione, ma anche il disprezzo dell'allenatore del Napoli nei confronti della stampa e delle #donne. Il presidente Ottavio Lucarelli non esita a parlare di "una risposta sessista, inaccettabile".