Gb, ex spia avvelenata: le misure che May prepara contro Putin -2

Gb, ex spia avvelenata: le misure che May prepara contro Putin -2

Prospera Giambalvo
Marzo 13, 2018

Secondo una nota diffusa dall'ambasciata russa a Washington, i resoconti che accusano la Russia di aver avvelenato in Gran Bretagna l'ex agente del Gru - i servizi segreti di Mosca all'estero - Sergei Skripal e sua figlia sono l'ennesima fake news e non hanno fondamento. Mosca, ha spiegato May, deve chiarire se ha ordinato lei l'avvelenamento della coppia, che ha coinvolto anche un poliziotto britannico, oppure se ha aperso il controllo dei suoi depositi di gas nervino.

All'ambasciatore russo a Londra, il ministro degli Esteri Boris Johnson ha chiesto di fornire "immediatamente informazioni complete" sul programma Novichok all'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac).

Dopo molte pressioni e molto scandalo, oggi Theresa May, premier inglese, ha detto che è "altamente probabile" che la Russia sia "responsabile" dell'attacco con il gas nervino - "di grado militare e sviluppato dalla Russia" - a Salisbury. Theresa May ha infatti ricordato il, per certi aspetti analogo, caso Litvinenko, la contestata annessione della Crimea e le accuse di interferenze nelle elezioni in altri Paesi da parte di esponenti vicini all'oligarchia russa.

L'avvelenamento dell'ex spia del Kgb, Serghei Skripal, su suolo britannico è stato "un atto proditorio" contro il Regno Unito, ha aggiunto il premier britannico Theresa May, intervenendo dinanzi alla Camera dei Comuni. May ha quindi evocato la possibilità di "estendere le misure" e le sanzioni contro la Russia. Il ministero degli Esteri russo ha bollato come "uno show da circo" le dichiarazioni, alzando la tensione dopo la provocazione di Vladimir Putin che nelle ore precedenti all'intervento aveva detto alla Bbc: "I britannici si schiariscano prima le idee, poi discuteremo con voi".