Dybala show, la Joya è tornata: tre partite per riprendersi la Juventus

Dybala show, la Joya è tornata: tre partite per riprendersi la Juventus

Minervino Buccola
Marzo 13, 2018

Mercoledì alle ore 18:00 dovrebbe rientrare Buffon tra i pali con Lichtsteiner e Alex Sandro sugli esterni dopo il turno di squalifica. Poco dopo ancora friulani in evidenza con Fofana che ci prova dal limite dell'area concludendo a lato. La Juventus, con una squadra più ampia anche se alle prese con alcuni complicati infortuni, è invece ancora in corsa in Coppa Italia e in Champions League, dove si è qualificata ai quarti: visti gli ultimi risultati, da qui in avanti affronterà solo grandi squadre, con tutto il dispendio che questo comporterà.

Dopo il pareggio del Napoli a Milano contro l'Inter nel posticipo della 28ª giornata di Serie A, la Juventus è tornata in testa al campionato con un punto di vantaggio e soprattutto con una partita da recuperare rispetto all'unica contendente rimasta, il Napoli appunto. "Purtroppo lui ha sbagliato, ma non cambia niente perché se la prossima partita segno e c'è un rigore lo lascerò comunque a lui".

Alla vigilia della sfida contro la Lazio, la Juventus era chiamata a vivere il momento più delicato della stagione: nel giro di pochi giorni infatti, la Vecchia Signora si sarebbe dovuta giocare una fetta importante dei suoi obiettivi stagionali, con 2 gare che non potevano essere sbagliate. "Real al sorteggio per la rivincita di Cardiff?Assolutamente no", conclude Allegri.

"LA NOSTRA FORZA E' LA COMPATTEZZA NELLE DUE FASI" - Sulle voci che lo vorrebbero in Inghilterra e se stia migliorando l'inglese, Allegri ha ribattuto: "No, non sto neanche studiando". Perché perché due pedine come Bernardeschi e Cuadrado staranno fuori ancora a lungo. Ma servono tutti per arrivare in fondo. "Sono contento anche per me per aver aiutato la squadra". I bianconeri superano senza troppi patemi per 2-0 l'Udinese tra le mura amiche dell'Allianz Stadium grazie alla doppietta di Dybala che completa una settimana da sogno, visto che aveva già firmato le vittorie su Lazio e Tottenham. Hanno avuto la loro occasione ed hanno fatto benissimo. Il rigore? Con Higuain scherziamo, quando segna uno calcia l'altro e viceversa. MARCHISIO: "VOLEVAMO 3 PUNTI MA PENSIERO VA AD ASTORI" - "Siamo uomini prima che calciatori".