CASELLE TORINESE. Trenta chilogrammi di sigarette di contrabbando, denunciato bielorusso

CASELLE TORINESE. Trenta chilogrammi di sigarette di contrabbando, denunciato bielorusso

Prospera Giambalvo
Febbraio 15, 2018

La Guardia di finanza di Prato - dopo una serie di appostamenti e controlli - ha scoperto una vendita abusiva di generi di tabacco da parte cittadini cinesi nel cuore della "Chinatown" pratese.Sulla base di elementi informativi acquisiti nell'ambito dei controlli di polizia svolti, sono stati espletati dedicati riscontri, che hanno permesso di rilevare una inspiegabile presenza di avventori di nazionalità cinese entrare e uscire inspiegabilmente da uno stabile fatiscente nella zona di via Pistoiese.

L'esame del container a mezzo di apparecchiatura radiogena silhouette scanner in uso all'Ufficio delle Dogane ha confermato i sospetti, divenuti certezza al momento dell'apertura del container: nascosti dietro un centinaio di cartoni contenenti bicchieri di vetro di pessima qualità sono state rinvenute sigarette marca Marble accuratamente stoccate in scatole di cartone.

Giunto nella sala arrivi, aveva omesso di ritirare il proprio bagaglio da stiva.

Il successivo controllo ha permesso ai Finanzieri di trovare, all'interno di due valigie, circa 140 stecche di sigarette che H.B. voleva rivendere in Italia.

Peraltro nell'esecuzione delle perquisizionii, sono stati individuati in tutto, nove cinesi che stavano riposando in giacigli di fortuna, in condizioni igieniche e strutturali precarie, tutti privi di documenti di identità e irregolari sul territorio nazionale.

L'uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Torino per contrabbando di tabacchi lavorati esteri.