Super Arianna, primo oro Italia a Pyeongchang

Super Arianna, primo oro Italia a Pyeongchang

Minervino Buccola
Febbraio 14, 2018

È una giornata da incorniciare per l'Italia alle olimpiadi invernali di Pyeongchang. Ma l'Italia avrà anche un'altra pattinatrice sotto i riflettori: mamma Martina Valcepina, che proprio dal torneo continentale in Germania il mese scorso è tornato con una doppietta d'oro che l'ha lanciata tra le grandissime in Europa. E intanto ecco arrivare il primo caso di doping: coinvolto il pattinatore giapponese di short track Kei Saito, che è risultato positivo all'acetalozamide, un diuretico considerato un agente mascherante. riproduzione riservata ®. Quattro anni più tardi, a Soci, conquista invece l'argento. Lo scrive su twitter il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, commentando la medaglia d'oro.

RT per la LEGGENDA #ItaliaTeam!#FuocosulGhiaccio??? Lo ha conquistato la portabandiera azzurra, Arianna Fontana, nei 500 metri dello short track. "Io sono contenta di averla battuta sulla pista" ha detto Arianna, che ha sottolineato, con un grande sorriso, che comunque fosse andata sarebbe stata davanti alla Choi.

La portabandiera azzurra sarà ancora in gara nei 1.000 metri, nei 1.500 metri e nella staffetta. Giusto così: si goda il trionfo, e poi si vedrà. Sono quelle assegnate oggi, martedì 13 febbraio, a partire dalle 11 alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018. In casella manca l'oro, atteso qui in Corea in un crescendo cromatico. 22 centimetri. È stata questa la differenza con la sudcoreana Choi, la quale però è stata squalificata dai giudici, a gara finita, per "impedimento". Quindi argento per l'inattesa olandese Yara Van Kerkhof e bronzo per la canadese Elise Boutin.

Federico Pellegrino ottiene la medaglia d'argento nello sprint tecnica classica del fondo ai Giochi di PyeongChang. Alle Olimpiadi di Sochi la Fontana aveva vinto 3 medaglie, due di bronzo e una d'argento.

Già conclusa la finale per l'oro misto del Curling con la vittoria del Canada sulla Svizzera per 10-3, i favoriti numero uno non hanno lasciato scampo in questa edizione dei giochi invernali. Bolshunov, ufficialmente in gara con la bandiera degli Atleti olimpici russi, ha provato la fuga ma Federico ha aspettato saggiamente l'ultima salita per mettersi sulle code dei suoi sci, sfruttare la scia in discesa e poi superarlo al fotofinish sul traguardo. Tutti azzurri, tutti italiani, a prescindere dagli strilli politici del periodo, che confrontati alle imprese dei nostri ragazzi in Corea sono solo spazzatura e menzogne. Ha pattinato in testa dal primo all'ultimo metro, piegata verso il ghiaccio a mostrare la A di Arianna con le ali stampata sul suo casco.