Migranti, Viminale: in 2018 calo sbarchi -50% su anno

Migranti, Viminale: in 2018 calo sbarchi -50% su anno

Bruto Chiappetta
Febbraio 14, 2018

Lo si legge in una nota di Frontex, secondo cui "secondo i dati preliminari gli eritrei sono il gruppo di migranti più numeroso su questa rotta, seguiti dai cittadini del Pakistan e della Tunisia". Pressoché immediata la replica del Viminale, secondo cui il numero dei migranti giunti nel Paese sarebbe, in realtà, calato quasi del 50% rispetto allo scorso anno: dal primo gennaio ad oggi ad arrivare in Italia sono state 4731 persone, con un calo del 49,93% rispetto allo stesso periodo dell'anno prima. Dall'inizio dell'anno sono stati 621 i minori stranieri non accompagnati sbarcati sulle coste italiane.

Ieri l'agenzia europea di controllo dei confini, Frontex, ha pubblicato dei nuovi dati sugli sbarchi di migranti in Europa nelle prime settimane del 2018.

I dati del Viminale, tuttavia, sono distanti da quelli di Frontex. "Il numero di arrivati in Italia attraverso la rotta del Mediterraneo centrale a gennaio è salito a oltre 4.800, il doppio rispetto al mese precedente, quando le attività dei trafficanti erano state colpite dai i combattimenti vicini alle aree di partenza e dal cattivo tempo". "Negli ultimi mesi Frontex ha anche notato un aumento del numero di libici che attraversano il Mediterraneo". Rispetto a un anno fa, il 7% in meno. Le nazionalità maggiormente rappresentate sono state Eritrea, Tunisia, Pakistan, Nigeria, Libia e Costa d'Avorio. Il totale del mese, invece, è all'incirca in linea con il gennaio dello scorso anno. Per quanto riguarda il Mediterraneo occidentale invece, a gennaio, la Spagna ha registrato una piccola tregua dopo il recente record di attraversamenti irregolari, diminuito di oltre un terzo rispetto a dicembre 2017. Ancora, "a gennaio, il numero di migranti irregolari che percorrevano la rotta del Mediterraneo orientale, raggiungendo principalmente le isole greche, è sceso del 43% dal mese precedente: 1.850". Si tratta di una situazione paragonabile al numero di arrivi del gennaio 2017. Sono sbarcati soprattutto siriani e iracheni.