Champions League, Juventus-Tottenham 2-2: rimonta inglese, Higuain spreca un rigore

Champions League, Juventus-Tottenham 2-2: rimonta inglese, Higuain spreca un rigore

Minervino Buccola
Febbraio 14, 2018

1-0, min. 2, Higuain. Al 72', all'improvviso, la doccia gelata per i campioni d'Italia: fallo di Chiellini a pochi metri dall'area juventina, Eriksen sorprende Buffon sul palo di competenza e fa 2-2.

E' stata una serata in chiaroscuro per la Juventus in Champions League dopo la rimonta subita dal Tottenham all'Allianz Stadium. "Sotto questo aspetto la squadra deve sicuramente migliorare, anche se sono convinto che abbia tutte le carte in regola per andarsela a giocare a Londra".

Padroni di casa che scendono in campo adottando il consueto 4-2-3-1.

47′ Ammonito Aurier per una spinta da tergo su Alex Sandro. Dietro l'unica punta Gonzalo Higuain, inedita trequarti composta da Bernardeschi, Douglas Costa e Mario Mandzukic. In mediana, infine, Khedira e Pjanic. Pochettino risponde con un modulo speculare: davanti a Lloris, difesa a quattro con Aurier, Sanchez, Vertonghen e Davies. Centrocampo con Dier e Dembele, mentre in avanti sono Lamela, Eriksen e Alli a supportare Kane.

Il ritorno a Londra dirà se quello del 13 febbraio è stato un incidente di percorso per la Juve, rimontata dal Totteham dopo un avvio folgorante: 2-0 in 9' con doppietta di uno scatenato Higuain. Buffon prova a fermarlo, ma l'inglese è una sentenza. Bastano due minuti a Higuain per portare in vantaggio la Juve. L'argentino arriva in area, salta Vertonghen, sposta la palla sul sinistro e calcia verso la porta di Lloris. A lungo andare, i tentativi degli Spurs vengono massimamente premiati, con il solito Kane che al 35' riceve da Alli e supera un Buffon in uscita, segnando in seguito con un preciso mancino. La squadra di Pochettino comincia a macinare gioco.

Al 45' però la Juventus ha avuto l'occasione per realizzare il 3-1 grazie ad un secondo rigore.

Grande merito di questa prima fetta di ottavo di Champions così gustosa va agli Spurs. Nel secondo tempo, con tre difensori più stretti e Bernardeschi e Alex Sandro esterni, siamo riusciti a risalire meglio il campo. Importante nell'occasione, il lavoro di Higuain, che protegge palla e serve poi il compagno. Dal dischetto Lloris tocca ma il tiro di Higuain è troppo forte e piega le mani al portiere. Al 70' il Tottenham riesce però a pareggiare, approfittando di un sanguinoso calcio di punizione dal limite regalato dall'irruento Chiellini. Nella ripresa gli inglesi insistono e grazie ad un errore di posizionamento della barriera da parte di Buffon, trovano il gol del pesantissimo 2-2 con Eriksen. Otto minuti dopo, Davies falcia Bernardeschi in area: rigore. Nella speranza che la Juventus riesca a fare l'impresa. Quando la Juventus riparte lui si propone e si conquista il primo rigore. Ecco le sue dichiarazioni a Premium Sport: "Sapevamo delle difficoltà, nel ritorno c'è una gara secca dove bisogna cercare di vincere".