La procura di New York fa causa a Weinstein

La procura di New York fa causa a Weinstein

Quintino Maisto
Febbraio 12, 2018

Il capitolo abusi nella Hollywood dorata che ha visto finire sotto accusa ill produttore Harvey Weinstein non è una storia che si chiuderà molto facilmente.

Il procuratore dello stato di New York ha annunciato ieri di aver citato in giudizio lo studio fondato da Harvey Weinstein e dal fratello Robert, per non aver tutelato i suoi dipendenti dalle molestie sessuali e dalle intimidazioni nei confronti dell'onnipotente produttore cinematografico.

Nonostante queste denunce, sottolineano i magistrati, non è stata aperta alcuna inchiesta interna e non sono state prese misure per aiutare le vittime.

Il procuratore generale Eric Schneiderman ha affermato che ogni accordo di vendita dell'azienda dovrebbe per prima cosa risarcire le vittime e fare in modo che "né i colpevoli né i fiancheggiatori si arricchiscano in modo ingiusto". Secondo l'accusa le assistenti di Weinstein erano costrette a sottostare ai desideri sessuali del loro capo se volevano mantenere il posto di lavoro e avevano copie di un manuale, noto come "Bibbia", che includeva indicazioni su come comportarsi.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.