10 febbraio: il Comune di Sansepolcro celebra il Giorno del Ricordo

10 febbraio: il Comune di Sansepolcro celebra il Giorno del Ricordo

Prospera Giambalvo
Febbraio 12, 2018

Tra le vittime di questa tragedia ricordiamo la figura del nicosiano Giovanni Puglisi, una guardia di Pubblica Sicurezza, oggi Polizia di Stato, in servizio presso alla Questura di Gorizia.

Il Presidente Sergio Mattarella ha partecipato nell'Aula del Senato alla celebrazione del "Giorno del ricordo" in memoria delle vittime delle foibe, dell'esodo giuliano-dalmata, delle vicende del confine orientale, istituito con la legge n. 92 del 2004. La giornata prescelta, il 10 febbraio, è significativa, perché il 10 febbraio 1947 venne firmato a Parigi il trattato di pace che assegnava alla Jugoslavia terre una volta italiane. Centinaia di migliaia di Italiani, abitanti dell'Istria, di Fiume e della Dalmazia furono costretti a lasciare le loro case, spezzando secoli di storia italiana in quei territori e il Giorno del Ricordo vuole essere un tributo alle sofferenze sopportate e alle gravissime umiliazioni subite da quelle popolazioni al termine della seconda guerra mondiale. Anche se la storiografia non conosce con precisione i numeri ufficiali, ammontano a oltre 10mila le persone gettate vive o morte nelle cavità carsiche conosciute come foibe.

Cremona Commemorato al Civico Cimitero il ‘Giorno del Ricordo
Giornata del Ricordo dei Martiri delle Foibe

Ma, dicevamo, tutto è ancora coperto da una coltre di silenzio. Cittadini che hanno lottato con tutti i mezzi per portare alla luce queste drammatiche verità, tenute volutamente per moltissimi anni nascoste da una storiografia e politica di parte. Dopo il consueto alzabandiera al suono del nostro inno nazionale e gli onori al gonfalone della città di Domodossola, non che ai caduti di tutte le guerre, vi sono stati i saluti delle autorità presenti.

Alla cerimonia semplice promossa dall'amministrazione hanno partecipato le associazioni Combattentistiche e d'Arma di San Salvo e del Vastese, gli studenti del Consiglio comunale dei ragazzi dell'Istituto comprensivo 1 e una delegazione dell'Istituto superiore Raffaele Mattioli e il comandante della Compagnia dei Carabinieri di Vasto, maggiore Amedeo Consales.