Una zecca clandestina Pronti 41 milioni di euro falsi

Una zecca clandestina Pronti 41 milioni di euro falsi

Prospera Giambalvo
Febbraio 11, 2018

A seguito del riscontro presso la Banca d'Italia, la banconota risultava essere effettivamente falsa. L'uomo era già noto per reati dello stesso genere.

Durante la perquisizione nel suo domicilio, poi estesa anche ai terreni circostanti, i militari hanno scoperto che l'uomo, in un capanno con tetto coibentato, aveva depositato barili di plastica di quelli per uso alimentare con coperchio a tenuta stagna contenenti 90 pacchi di banconote. All'interno degli stessi sono stati ritrovati novanta pacchi di banconote da 100 e 50 euro, tutte false. Nei bidoni c'erano anche i cliché: uno per fabbricare banconote da 50 e due per l'applicazione dei contrassegni sulle banconote da 50.

Come si apprende da NapoliToday.it, i Carabinieri hanno conteggiato banconote false da 100 e 50 false per un totale di 41 milioni di euro.

Nelle verifiche, la falsificazione delle banconote è emersa attraverso i numeri seriali: quelle da cento euro avevano diciotto diversi numeri seriali, mentre quelle da cinquanta ne avevano dodici diversi. Su 23 fogli erano impresse ancora delle prove di stampa, risultato del 'processo di produzione'.

L'ingentissima quantità di denaro è stata sequestrata. Rivieccio, dopo le formalità di rito, è stato portato nel carcere napoletano di Poggioreale.

I Carabinieri hanno impiegato cinque ore di tempo per contare tutte le banconote.