Sarri:

Sarri: "Nel primo tempo molto nervosismo, nella ripresa abbiamo fatto benissimo"

Minervino Buccola
Febbraio 11, 2018

"Penso anche a più cervello rispetto a cuore e gambe, nel primo tempo non siamo entrati bene in campo, l'abbiamo messo sul terreno a loro più congeniale, sulla fisicità, sulle seconde palle".

È un Maurizio Sarri soddisfatto a metà quello che ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine di Napoli-Lazio: "Se giochiamo come nel primo tempo - dichiara il tecnico dei partenopei - avremo delle difficoltà mentre se facciamo come nel secondo possiamo battere chiunque". E anche per il primo tempo sottotono dei suoi: "Oggi il calo iniziale e' legato al nervosismo scaturito dall'infortunio di Ghoulam, che ci ha particolarmente scosso dal punto di vista emotivo". La squadra si è innervosita con il gol subito e poi ha ritrovato lucidità. Abbiamo giocato contro una squadra forte, che non a caso è la terza forza del campionato. "Se c'è qualcosa di utile, Giuntoli lo trova". L'ultimo mese abbiamo lavorato con continuità e a volumi di lavoro più intensi; lo abbiamo pagato nelle ultime partite, ma se ne stanno vedendo anche i benefici. Deve migliorare molto. Per giovedì vedremo, domani facciamo un po' di conti. Come si pone adesso nei confronti dell'Europa League?

CALENDARIO - "Ho espresso solo una critica sul calendario, era chiaro che la Juventus giocasse prima di noi. Hamsik ha accusato qualche problema alla schiena e all'intervallo abbiamo deciso per la sostituzione per non aggravare la situazione". "Ho semplicemente detto che quel tipo di fallo non era da ammonizione ma da espulsione e sono stato allontanato". Scudetto? Non posso dare un assegno da 5 milioni. Speriamo che l'infortunio di Chiriches sia recuperabile velocemente perché abbiamo bisogno anche di lui.