Il Despacito hot inguaia Hunziker e Favino

Il Despacito hot inguaia Hunziker e Favino

Quintino Maisto
Febbraio 11, 2018

Maestro di stile, in queste serate festivaliere, Favino è apparso come al solito elegante, ma fuori dalle righe, capace di preservare quell'innato sex appeal che tanto ha animato le sue sostenitrici da quando è iniziata la nota kermesse canora.

Nel corso della terza puntata di Sanremo 2018, Michelle Hunziker ha voluto parlare di donne cantando, o meglio organizzando un flashmob. Ha studiato economia all'Università di Milano e dopo essersi laureato ha lavorato per diverso tempo prima come responsabile per la rivista "Motori" di Libero, poi per una società immobiliare. Poi, dopo il ruolo di principessa disneyana, Michelle è tornata a rivestire un ruolo femminile e seducente ed è apparsa con un nude look firmato Alberta Ferretti.

Nella settimana di Sanremo gli abiti e i beauty look sono i veri protagonisti, guardati, ammirati, criticati, passati sotto una lente di ingrandimento per leggere fra le righe dei codici della moda cosa, chi li indossa e li sfoggia, ha voluto davvero comunicare sul Palco dell'Ariston. Il suo sketch sulle note di Despacito nella seconda serata resuscita pure i morti (che quest'anno, tra ospiti non proprio giovanissimi e canzoni in gara, non sono pochi).

Armani Privè ha vestito anche Pierfrancesco Favino, Gabriele Muccino, Giampaolo Morelli e Rosario Fiorello. Secondo alcune indiscrezioni la Hunziker avrà un abito corto con una gonna che sarà un tripudio di rose. Ampia scelta per il direttore artistico, anche se non trapelano indiscrezioni sulle serate in cui indosserà i diversi abiti.