Parassiti nella pasta bio: ritirato un lotto

Prospero Rigali
Febbraio 8, 2018

Il Ministero della Salute ha recentemente rilasciato l'ennesimo richiamo alimentare. Il motivo del richiamo è la possibile presenza di parassiti, quindi particolarmente pericoloso.

Parassiti nella pasta bio: ritirato un lotto dagli scaffali. Nel dettaglio, come si legge da avviso ufficiale pubblicato sul sito ministeriale, si tratta del lotto L171295089 della Pasta di semola BIO - PIPE RIGATE 135, prodotte da Valbio, Valdigrano di Flavio Pagani Srl, nello stabilimento con sede in via Borsellino 35/37 a Rovato (BS), con data di scadenza 14-03-2020 e vendute nelle confezioni da 3 kg. L'ultimo avviso sul sito del Ministero (che può essere visto sul sito del Ministero della Salute nella sezione "Richiami dei prodotti alimentari da parte degli operatori") è dedicato ad un tipo di pasta, che segue i recenti allarmi scattati per lo yogurt dell'azienda Pascoli Italiani (per maggiori informazioni è sufficiente seguire il link in fondo alla pagina) e per il latte parzialmente scremato Granarolo. L' avvertenza è quella di restituire immediatamente il prodotto presso i punti vendita.

Se sono presenti parassiti negli alimenti questi possono provocare malattie nell'uomo. In caso di dubbi, per controllare se l'organismo è stato attaccato da parassiti oppure no, è sufficiente effettuare le analisi delle feci nel più vicino laboratorio.