Spacciava hashish e cocaina nei boschi: giovane in manette

Spacciava hashish e cocaina nei boschi: giovane in manette

Prospera Giambalvo
Gennaio 14, 2018

Sei persone in manette. All'esito dell'attività effettuata nell'arco della notte tra il 10 e l'11 gennaio scorsi, a cadere nella rete dei militari sono state quattro persone. "Sono state queste le prime parole che si sono sentiti dire i Carabinieri da tre palermitani fermati in una delle vie del centro storico cittadino, per giustificare la loro presenza in compagnia di altri tre agrigentini" rende noto l'Arma. A partire da coloro che lo hanno trasportato in città, fino a chi era pronto a riversarlo nelle piazze della movida agrigentina.

Scavando nel terrapieno sottostante ad una delle abitazioni frequentate dal gruppetto, i carabinieri sono riusciti a far saltare fuori una parte degli oltre 3 chili e mezzo di hashish, suddivisi in vari panetti. Un'altra parte della "roba" era invece nascosta - ha ricostruito il comando provinciale dell'Arma - in un sacchetto della spesa che la banda aveva con sé al momento del controllo su strada.

I militari aiutati dai cani Donny e Ulla, hanno scoperto e sottoporre a sequestro, infatti, quasi 250 grammi di sostanze stupefacenti, oltre ad una somma in contanti di oltre 4.500 euro, ritenuta frutto dell'illecita cessione.

Da sottolineare come vi fosse, fra l'altro, proprio la "Skunk", tra gli stupefacenti, qualità di canapa ricavata dal miscuglio delle varietà indica e sativa. Considerata la consistente quantità di stupefacenti sequestrata, il magistrato di turno ha disposto l'arresto del maghrebino e l'accompagnamento presso il penitenziario delle Novate dov'è tuttora recluso.