Addio al parrucchiere dei Vip: morto Umberto Schettino

Addio al parrucchiere dei Vip: morto Umberto Schettino

Quintino Maisto
Gennaio 14, 2018

Il pubblico ministero Roberto Penna, titolare delle indagini, della procura di Salerno, ha iscritto sul registro degli indagati 25 tra medici e personale sanitario della struttura sanitaria salernitana. A presentare denuncia è stata la moglie Caterina Iezza che vuole capire cosa sia realmente accaduto al marito da novembre ai 10 gennaio, giorno della morte. Ma purtroppo il male che l'aveva colpito ha avuto la meglio e se l'è portato via per sempre. Ritornato al Pronto soccorso del San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno, Schettino fu trasferito presso la Cardiologia dello stesso nosocomio e fu ricoverato per una settimana.

Era andato al pronto soccorso dell'ospedale per una presunta malattia cardiaca e, dopo gli accertamenti di rito e le prescrizioni, era stato rimandato a casa. Le condizioni di salute della vittima però iniziarono a peggiorare per cui l'uomo si rivolse a una clinica privata di Pompei per ulteriori accertamenti. Una volta dimesso, il parrucchiere stabiese sarebbe dovuto ritornare al Ruggi per un nuovo controllo pochi giorni dopo. Il pm avrebbe già disposto di ascoltare - quale persona informata dei fatti - il medico curante che consigliò al paziente l'immediato ricovero presso l'ospedale di Salerno. Dopo una prima cura antibiotica, fu sottoposto all'aspirazione del liquido dai polmomi ma nella stessa notte si aggravò e fu disposta una Tac al torace con esame batteriologico. Schettino è infatti deceduto nel reparto di malattie infettive, un vero e proprio giallo. L'uomo era un noto parrucchiere della zona, benvoluto e stimato da tutti, aveva un grande salone meta di personaggi famosi e non, da qua il soprannome "parrucchiere dei vip".