Vicenza, i tifosi bloccano il pullman: niente derby col Padova

Vicenza, i tifosi bloccano il pullman: niente derby col Padova

Minervino Buccola
Gennaio 13, 2018

I giocatori della prima squadra, che milita in serie C, avevano infatti deciso di scioperare per il mancato pagamento degli stipendi.

I giocatori si sono attivati per richiedere l'avvio della procedura di svincolo, mentre la Procura della Repubblica ha chiesto il fallimento, forse nella speranza che il club chiuda la stagione in esercizio provvisorio. La dirigenza aveva quindi pensato di mandare in campo i giovani del torneo Berretti, allenati dal tecnico Zanini.

Al termine del "saluto" della squadra del Vicenza ai supporter e dopo l'annuncio che sabato a Padova potrebbe giocare la Beretti, i tifosi con un comunicato congiunto hanno comunicato che "A seguito del tracollo che sta investendo il Vicenza e che ogni giorno si colora con nuove umilianti decisioni, le quali non fanno altro che peggiorare la situazione superando di gran lunga il ridicolo, comunichiamo con unione di intenti che nessun gruppo organizzato di nessun settore ha intenzione di recarsi a Padova".

"A fronte della presenza di donne e bambini - fa sapere il Vicenza Calcio in una nota - le forze dell'ordine fanno sapere di non aver abbastanza personale che possa garantire la possibilità d'uscita del pullman e che non sarà fattibile la sua partenza". La questura - continua la nota della società - segnala oltre mille persone davanti al cancello, sebbene dalle foto e dalle dichiarazioni dei presenti sembrino decisamente meno, circa trecent0. Ci riserveremo di quantificare i danni e di individuarne i responsabili. Vicenza Calcio si ritiene rammaricata del comportamento non giustificato da parte dei tifosi in quanto coloro che erano stati scelti per disputare la partita in evento sono comunque tesserati della società. "L'aver limitato la libertà di scelta di questi ragazzi, riteniamo sia lesivo della libertà degli stessi".