Figc, la corsa alla presidenza resta un rebus

Figc, la corsa alla presidenza resta un rebus

Minervino Buccola
Gennaio 13, 2018

Nel frattempo, presso la sede di via Rosellini a Milano, sono in corso le consultazioni di una commissione della Lega A per arrivare all'individuazione di un candidato da appoggiare durante le prossime elezioni federali che si svolgeranno il 29 gennaio. Per la prima volta la Lega di A si è fatta promotrice di incontri con altre componenti per individuare alcune possibilità. A poche ore dalla chiusura delle candidature siamo ancora disponibili a convergere su un nome se questo comincia a parlare di calcio, cosa di cui ha bisogno la Federazione. Questioni di politica e questione di campo, perché c'è da scegliere anche il nuovo commissario tecnico per la nazionale che si prepara al prossimo europeo. La data ultima per presentare la candidatura a presidente della FIGC è domenica 14 gennaio. Pensavo che nel pomeriggio esprimessero una candidatura o una condivisione su un'altra componente. La questione è delicata, capire la capacità e l'affidabilità.

Ulivieri intanto ha confermato il sostegno a Tommasi: "Non mi piace l'idea di un unico candidato, ma tre sono troppi, ne basterebbero due". Poi faremo le nostre valutazioni. I dati sono obbligatori al fine di autorizzare la pubblicazione del commento e non saranno pubblicati insieme al commento salvo esplicita indicazione da parte dell'utente. "Mi piacerebbe vedere all'opera ex giocatori che hanno passione e carisma da mettere al servizio del movimento. C'è una visione comune con la Lega A molto forte".

"La Lega Serie A ha la responsabilità di indicare, se ritiene, un candidato anziché un altro".