Nuova aggressione a Vittorio Brumotti

Nuova aggressione a Vittorio Brumotti

Quintino Maisto
Gennaio 12, 2018

E' stato lo stesso Vittorio Brumotti a scriverlo sulla sua pagina facebook dove si legge: "Napoli Scampia, Caivano Parco Verde Sono stato nel cuore della camorra!" La vicenda, di tre giorni fa, ha visto circa una trentina di spacciatori scagliarsi contro la troupe del noto programma satirico, ma quanto accaduto quest'oggi nella località campana per certi versi è ancora più grave, con l'inviato che è stato aggredito da un gruppo di camorristi, come sottolineato attraverso un comunicato ufficiale. In queste ore sono moltissimi i messaggi che stanno arrivando all'inviato.

Secondo fonti vicine al tg satirico creato da Antonio Ricci, nel primo pomeriggio di ieri, verso le 15, Vittorio e la sua troupe si trovavano presso il Parco Verde di Caivano (Napoli) per documentare l'attività della nuova piazza di spaccio nata in seno alla città della provincia partenopea. "Per la prima volta una troupe televisiva ha documentato questo nuovo traffico esercitato in maniera molto organizzata e violenta da una banda di camorristi". Continua la nota di Striscia la Notizia: "l'inviato di Striscia e la sua squadra non hanno nemmeno fatto in tempo a scendere dall'auto blindata, che sono stati circondati da 7-8 persone (tra cui un bambino) incappucciate che hanno cercato di aprire le portiere, minacciandoli di morte". Falliti i tentativi di aprire l'auto, i delinquenti hanno impugnato bastoni e una sedia con cui hanno sfasciato la carrozzeria e cercato di rompere i vetri, che per fortuna hanno resistito. I carabinieri sono intervenuti tempestivamente e hanno interrotto la violenza, ma i malviventi sono riusciti a scappare.

Nonostante la presenza dei militari, dalle palazzine intorno sono arrivati insulti e minacce nei confronti di Brumotti e dei suoi collaboratori.