Sciopero per l'intera giornata di sabato 10 febbraio di tutto il personale

Sciopero per l'intera giornata di sabato 10 febbraio di tutto il personale

Bruto Chiappetta
Gennaio 11, 2018

Non è partita sotto i migliori auspici la trattativa sindacale (la prima della storia della compagnia low cost) con i piloti. A proclamare la protesta sono stati i sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti "per il mancato avvio di un confronto serio sui temi del contratto collettivo di lavoro e delle tutele sociali di tutto il personale". Il vettore irlandese punta ad arrivare a un accordo con i piloti italiani entro la fine del mese di gennaio, ma al momento "è decisamente insufficiente ciò che Ryanair, al di là delle dichiarazioni mediatiche, ha oggi messo in campo", secondo le tre organizzazioni sindacali confederali dei trasporti. "Non è inoltre accettabile - si legge nella nota diramata dai sindacati - che sia l'azienda a scegliersi gli interlocutori sindacali, in totale spregio ai più elementari principi di rappresentatività e di libera scelta dei lavoratori sanciti dal nostro ordinamento". Nelle ultime giornate in realtà l'attenzione era virata sulle modifiche ai viaggi con la compagnia irlandese, in particolare con le rettifiche ai bagagli.

Da lunedì prossimo, solo uno sarà ammesso in cabina gratuitamente. Dal 2018 infatti solo i possessori di un biglietto con priorità potranno far salire a bordo il classico trolley, con il resto dei passeggeri che dovrà invece a priori imbarcare il proprio bagaglio [VIDEO] in stiva, il tutto per evitare le corse ai posti nelle cappelliere dovute alla mancanza di spazio a bordo, una delle pecche per il colosso dei #Voli pronto adesso a cambiare le carte in tavola fornendo nuove regole. Questo, stando alle comunicazioni di Ryanair, avrà come obiettivo la velocizzazione dei tempi di imbarco e sbarco dagli aerei.