Uccisa di botte dal compagno che aveva riaccolto in casa

Uccisa di botte dal compagno che aveva riaccolto in casa

Prospera Giambalvo
Gennaio 10, 2018

Tragedia a Sozzago (Novara), dove una 45enne è stata uccisa di botte dal compagno, che aveva perdonato dopo le violenze. La vittima aveva 45 anni. A chiamare le forze dell'ordine i vicini di casa preoccupati per i rumori che provenivano dall'appartamento.

I due, con problemi di alcol, avevano trascorso la notte in camere separate. Si tratta di una donna di 46 anni, Sara Pasquali, I carabinieri hanno fermato e portato in caserma il suo compagno, Gabriele Lucherini, di 46 anni, e lo stanno interrogando. L'uomo aveva più volte avuto a che fare con la giustizia: nel 2013 era stato arrestato su denuncia della madre, che non ne poteva più delle violenze del figlio. Era stato condannato a tre mesi, pena sospesa, per aver aggredito i carabinieri che lo stavano arrestando. Sul posto, oltre al pm di turno, sono arrivati successivamente anche il medico legale per un primo esame del cadavere e i reparti scientifici dei carabinieri per gli opportuni rilievi sulla scena del crimine.