Caso Bellomo, il Consiglio di Stato dà il via libera alla destituzione

Caso Bellomo, il Consiglio di Stato dà il via libera alla destituzione

Prospera Giambalvo
Gennaio 10, 2018

Alla fine il Consiglio di Stato ha deciso di destituire il consigliere e magistrato Francesco Bellomo: dalle "minigonne" alle molestie fino alla destituzione, il viaggio è stato molto breve.

Parere favorevole alla destituzione del consigliere Francesco Bellomo è arrivato stamani dall'adunanza generale del Consiglio di Stato. Un caso da cui sono scaturite anche due inchieste una a Bari e l'altra a Piacenza. Gli oltre 70 consiglieri hanno preso la quasi all'unanimità.

Dopo il via libera al parere, che conferma l'impostazione del preavviso (di parere), si attende per giovedì 11 gennaio il "deposito" delle motivazioni. Il giorno successivo, è già fissata la prima seduta del Consiglio di presidenza, l'organo di autogoverno della magistratura amministrativa, che dovrà "ratificare" il parere adottando la delibera di destituzione. Bisognerà attendere il passaggio al Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa che avrà il compito di redigere il decreto di destituzione.