Basket NBA 2017/2018: Celtics ancora ko, James e Love trascinano Cleveland

Basket NBA 2017/2018: Celtics ancora ko, James e Love trascinano Cleveland

Minervino Buccola
Dicembre 22, 2017

Un altro passo falso, il secondo consecutivo, per i Boston Celtics nella regular season Nba e Toronto e Cleveland ne approfittano per avvicinarsi alla vetta della Eastern Conference. Nel terzo quarto i Celtics reagiscono e si portano in parità (68-68) ma nell'ultimo periodo il team della Grande Mela mette il turbo chiudendo avanti di 9 punti. A spingere New York (17-14 in stagione) Michael Beasley che realizza 28 dei suoi 32 punti nella seconda parte della gara regalando ai suoi la quinta vittoria nelle ultime sei uscite. Toronto centra la vittoria numero 11 in 12 partite espugnando in rimonta il parquet di Philadelphia: 114-109 per i canadesi, capaci di risalire da -22 e trascinati da un DeMar DeRozan immarcabile (45 punti, massimo in carriera, col 28% da tre).

Il rookie Lauri Markkanen ha segnato 25 puntiper i Bulls. Un trionfo sudato fino alla fine, contro una delle squadre più in forma del momento (i Bulls erano reduci da sette vittorie consecutive), ma ottenuto grazie al solito LeBron James, che ha chiuso il match con 34 punti. Un parziale di 22-2 ribalta però la gara, propiziato da Kyle Lowry (23 punti) e Delon Wright (12 punti dalla panchina) e consentendo a DeRozan di chiudere a modo suo, guadagnando liberi su liberi: il suo 13/15 dalla lunetta è superiore al 10/14 di tutti i Sixers, che con questa sconfitta hanno perso otto delle ultime nove partite. A Ovest San Antonio resta la terza forza nonostante il ko contro Utah (100-89) che torna cosi' a gioire dopo tre gare. Una tripla dell'ex Daniels a 17 secondi dalla sirena decide infine a favore di Phoenix (97-95) la sfida contro Memphis.